26/06/2024 Pedalata per il monitoraggio dell’ozono

Pedalata per il monitoraggio dell’ozono

Mercoledì 26 giugno, ore 18.30, piazza San Carlo

L’ozono è un inquinante presente soprattutto d’estate ed è in crescita, anche a causa del riscaldamento globale.
Il Comitato Torino Respira ha lanciato la nuova campagna di monitoraggio civico “Lo smog uccide anche d’estate” per misurare i livelli di ozono a Torino.
In città sono presenti solo 2 stazioni fisse di misurazione dell’ozono.

L’obiettivo della campagna è raccogliere dati in almeno altri 50 luoghi nei quali i cittadini e le cittadine torinesi trascorrono una parte del loro tempo libero d’estate, come parchi, orti e giardini pubblici, per capire meglio a quali rischi per la salute sono esposti.

Aiutaci a raccogliere i dati per tutelare la nostra salute e partecipa alla distribuzione delle provette nella città con la collaborazione di FIAB Torino Bike Pride organizzeremo pedalate divisi in gruppi per raggiungere i diversi quartieri.

L’appuntamento per la distribuzione delle provette è mercoledì 26 giugno alle 18.30 in piazza San Carlo, da cui si partirà in bicicletta divisi in gruppi.

Per partecipare e aiutarci a monitorare la nostra qualità dell’aria, compila il form qui 

Per sostenere i costi per la campagna è gradito, ma non obbligatorio, un contributo di 10 euro.

Per informazioni info@bikepride.net

 

14/06/2024 Easy Rider notturna

Nella prossima uscita pedaleremo al calar del sole lungo le sponde del Po!
Il punto di incontro è l’Imbarchino del Valentino (Parco del Valentino) e dalle 18:00 alle 19:00, prima della partenza, ti invitiamo a partecipare al nostro workshop di avvicinamento al cicloescursionismo e cicloturismo.
L’intero evento è parte del progetto We Change! realizzato con il sostegno di Patagonia.
𝑫𝑶𝑽𝑬 𝑬 𝑸𝑼𝑨𝑵𝑫𝑶
𝗩𝗲𝗻𝗲𝗿𝗱𝗶̀ 𝟭𝟰 𝗴𝗶𝘂𝗴𝗻𝗼, 𝗼𝗿𝗲 𝟭𝟴:𝟬𝟬
𝗥𝗶𝘁𝗿𝗼𝘃𝗼 𝗮𝗹𝗹’𝗜𝗺𝗯𝗮𝗿𝗰𝗵𝗶𝗻𝗼 (𝗣𝗮𝗿𝗰𝗼 𝗱𝗲𝗹 𝗩𝗮𝗹𝗲𝗻𝘁𝗶𝗻𝗼)
𝗤𝘂𝗮𝗹𝗲 𝘀𝗮𝗿𝗮̀ 𝗶𝗹 𝗽𝗲𝗿𝗰𝗼𝗿𝘀𝗼?
La pedalata partirà dal parco del Valentino e seguirà percorsi ciclabili lungo il Po in direzione Settimo Torinese, attraversando il parco del Meisino ed il Parco Fluviale del Po. Faremo tappa al BeFed per un momento conviviale e rientreremo a Torino sempre lungo il Po al chiaro di luna
𝗥𝗶𝗲𝗻𝘁𝗿𝗼 𝗽𝗿𝗲𝘃𝗶𝘀𝘁𝗼 𝗽𝗲𝗿 𝗹𝗲 𝟬𝟭:𝟬𝟬
𝗜𝘀𝗰𝗿𝗶𝘃𝗶𝘁𝗶 𝗾𝘂𝗶:
L’intero evento è parte del progetto We Change! realizzato con il sostegno di Patagonia, non sarà richiesto alcun contributo ai partecipanti.
𝗜𝗹 𝗽𝗲𝗿𝗰𝗼𝗿𝘀𝗼 𝗲̀ 𝗮𝗱𝗮𝘁𝘁𝗼 𝗮 𝗰𝗵𝗶:
* ha una bici comoda e con i cambi
* ha già dimestichezza con la bici
* non ha ancora avuto l’occasione di sperimentare un giro pianeggiante e senza difficoltà tecniche, ma con un discreto numero di km (circa 40 km)
Ricordiamo che puoi tesserarti prima della pedalata qui: http://bikepride.net/bikepride-tesseramento-2024/
𝗘𝗤𝗨𝗜𝗣𝗔𝗚𝗚𝗜𝗔𝗠𝗘𝗡𝗧𝗢 𝗖𝗢𝗡𝗦𝗜𝗚𝗟𝗜𝗔𝗧𝗢
* una bici in buone condizioni meccaniche
* un kit di riparazione (almeno 1 camera d’aria di ricambio)
* una borraccia e un panino e/o snack.
* un antivento / impermeabile e una maglia termica in caso si abbassino le temperature
𝗲̀ 𝗻𝗲𝗰𝗲𝘀𝘀𝗮𝗿𝗶𝗼 𝗶𝗻𝗱𝗼𝘀𝘀𝗮𝗿𝗲 𝗶𝗹 𝗰𝗮𝘀𝗰𝗼 𝗲𝗱 𝗮𝘃𝗲𝗿𝗲 𝗸𝗶𝘁 𝗹𝘂𝗰𝗶 𝗮𝗻𝘁𝗲𝗿𝗶𝗼𝗿𝗲 𝗲 𝗽𝗼𝘀𝘁𝗲𝗿𝗶𝗼𝗿𝗲
𝗖𝗘𝗡𝗔
È prevista una pausa al BeFed di Settimo Torinese, dove sarà possibile cenare. La cena è a carico dei partecipanti.
𝗖𝗼𝘀’𝗲̀ 𝗘𝗮𝘀𝘆 𝗥𝗶𝗱𝗲𝗿𝘀
Easy Riders è il format di FIAB Torino Bike Pride che dal 2023 contraddistingue le pedalate spensierate alla scoperta del territorio. Sono pedalate su percorsi misti per sperimentare il rapporto con le due ruote, scoprire luoghi inattesi, accoglienti e a portata di bici, con pausa conviviale dove mangiare, bere un caffè o una birretta in un ambiente easy e con persone che vanno al tuo ritmo.
Per gli Easy Riders l’obiettivo non è macinare chilometri, ma godersi il viaggio!
Hai ulteriori dubbi su come vestirti e cosa portare?
Non hai una bici adatta per il giorno della pedalata e non sai dove affittarla?
Scrivici a 𝗶𝗻𝗳𝗼@𝗯𝗶𝗸𝗲𝗽𝗿𝗶𝗱𝗲.𝗻𝗲𝘁 saremo felici di confrontarci con te!

8/06/2024 Cargo Bike Day @ Imbarchino

𝐂𝐚𝐫𝐠𝐨 𝐁𝐢𝐤𝐞 𝐃𝐚𝐲! L’appuntamento dedicato alle biciclette da carico!
#CargoBikeDay – un appuntamento promosso da FIAB Torino Bike Pride per chi da tanto tempo vorrebbe provare diversi modelli di Cargo Bike, ma non ne ha mai avuto l’occasione, e per chi la usa già per lavoro o nel quotidiano e ha voglia di incontrare altri cargo bikers.
𝐐𝐮𝐚𝐧𝐝𝐨?
Sabato 8 Giugno 2024 dalle 17.00 alle 20.00
𝐃𝐨𝐯𝐞?
Imbarchino del Valentino, Parco del Valentino, Torino
Troverete uno stand di FIAB Torino Bike Pride per avere informazioni, organizzare test ride e condividere la vostra esperienza.
– – –
𝑪𝒉𝒆 𝒄𝒐𝒔’𝒆̀ 𝒖𝒏𝒂 𝑪𝒂𝒓𝒈𝒐 𝑩𝒊𝒌𝒆?
È un velocipede con o senza pedalata assistita, a due o tre ruote, che è stato costruito apposta per portare un carico particolarmente voluminoso e/o pesante.
Questo comprende bici agili, ma con possibilità di carico extra per un’attività da corriere in città, progettate per trasportare da uno a quattro bambini in sicurezza e tricicli che portano volumi maggiori di 1,5 m3. Può di fatto sostituire in quasi tutti i campi il mezzo a motore.
𝑪𝒐𝒔𝒂 𝒔𝒊 𝒇𝒂 𝒂𝒍 𝑪𝒂𝒓𝒈𝒐 𝑩𝒊𝒌𝒆 𝑫𝒂𝒚?
Si possono provare tanti tipi diversi di Cargo Bike, con due o tre ruote, piccole, grandi, economiche, lussuose, con motore, senza motore. Un’occasione per una chiacchiera informale, dove persone che le usano tutti i giorni raccontano le proprie storie a proposito di Cargo Bike, rispondono a domande comuni e danno una conoscenza più approfondita di questo tema ai presenti.
𝑷𝒆𝒓𝒄𝒉𝒆́ 𝒒𝒖𝒆𝒔𝒕𝒐 𝒆𝒗𝒆𝒏𝒕𝒐?
FIAB Torino Bike Pride crede fermamente che le Cargo Bike avranno un ruolo importantissimo nel ridurre l’impatto dei mezzi a motore in termini di inquinamento, spazio pubblico occupato e sicurezza stradale, migliorando la qualità della vita di chi le usa, di bambine e bambini e della collettività tutta.
E questa è un’occasione festosa per mostrare al mondo come!
– – –
Ringraziamo l’Imbarchino, che condivide con noi un’idea di spazio pubblico democratico, condiviso e a misura di persona.
Vuoi approfondire? Leggi qui che cos’è un Cargo Bike Day: http://bikepride.net/bikepride-attivita-cargobike-day/

6/06/2024 Cinemambiente @ Imbarchino proiezione Green City Life

Nell’ambito della 27a edizione di Cinemambiente si terrà la proiezione di Green City Life in collaborazione con Imbarchino all’interno del progetto We Change! realizzato con il sostegno di Patagonia.

Appuntamento giovedì 6 giugno all’Imbarchino del Valentino, alle 21:45

Il film sarà anche in streaming dal 06/06 al 19/06

Tutte le info del film sono qui

 

 

31/05/2024 Bikenomics. L’economia della bicicletta per migliorare le nostre città

Venerdì, 31 maggio 2024, dalle 17 alle 19,
Urban Lab, Piazza Palazzo di città

a cura di FIAB Torino Bike Pride

l’evento sarà trasmesso on line sui social dell’associazione

 

Venerdì, 31 maggio 2024, dalle 17 alle 19, presso Urban Lab, Piazza Palazzo di Città, FIAB Torino Bike Pride organizza l’incontro Bikenomics. L’economia della bicicletta per migliorare le nostre città, nell’ambito della campagna della Città di Torino ToRide.

 

“Bikenomics” è il termine che definisce l’impatto sulle economie locali, sulle imprese e sugli individui che ha la promozione dell’uso bicicletta come mezzo di trasporto principale nelle città, considerando le implicazioni finanziarie, sociali e ambientali.

L’impatto economico positivo che deriva dalla bicicletta si compone di vari fattori, dai benefici individuali, associati all’uso della bici come mezzo di trasporto rispetto ai veicoli a motore privati, all’industria della bicicletta, ai servizi ad essa correlati, come le infrastrutture e la logistica, ma anche quelli per la collettività, come i benefici sociali e ambientali, tra cui la riduzione della congestione delle strade, il miglioramento della salute pubblica e la riduzione delle emissioni inquinanti e climalteranti.

Durante l’evento verrà presentato un focus su Torino anche attraverso il “Rapporto Giorgio Rota”. Sarà l’occasione di ragionare sull’impatto di un maggiore uso della bici sul commercio locale, per il trasporto merci in ambito urbano e degli strumenti utili a incentivare la mobilità e il commercio di prossimità, presentando casi virtuosi. 

Infine, una riflessione su cosa manca affinché avvenga una reale transizione della mobilità.

 

Relatori/trici

Luca Davico, professore di sociologia urbana al Politecnico di Torino, Bici in città:un po’ di dati

Alessio Grimaldi, Direttore Decisio Italia, Bikenomics – efficienza di modelli di mobilità a confronto

Nico Capogna, CEO e co-fondatore di Pin Bike, Strumenti per incentivare la mobilità e il commercio di prossimità: il progetto “SansaPedala” come funziona e perché è utile

Maria Cristina Caimotto, professoressa di ecolinguistica all’Università di Torino, … e allora perché non andiamo già tuttə in bici?

Modera: Ammj Traore (Vice Presidente FIAB Torino Bike Pride, dottoranda in Urban and Regional Development al Politecnico di Torino)

L’evento è a ingresso libero.
Per informazioni: info@bikepride.netwww.bikepride.net 

 

QUI sono disponibili le slide degli interventi

 

Se vuoi sostenere le attività di FIAB Torino Bike Pride, tesserati qui

 

 

Tornano le pedalate Easy Riders!

Ritorna Easy Riders, il format di pedalate spensierate alla scoperta del territorio con FIAB Torino Bike Pride.

Dopo la lunga pausa invernale, siamo pronti a rimetterci in sella per pedalare insieme e quest’anno vi anticipiamo le pedalate già programmate per il 2024!
Easy Riders è il format di FIAB Torino Bike Pride che dal 2023 contraddistingue le pedalate spensierate alla scoperta del territorio: gite in bici su percorsi misti per sperimentare il proprio rapporto con le due ruote, scoprire luoghi inattesi, accoglienti e a portata di bici, con pausa conviviale dove mangiare, bere un caffè o una birretta in un ambiente “easy” e con persone che vanno al tuo ritmo.

Per le/gli Easy Riders l’obiettivo non è macinare chilometri, ma godersi il percorso!

Il calendario 2024

24/03/2024 – Buona la prima!

Visto il successo dello scorso anno, riproponiamo la pedalata verso il Bicigrill di Rivalta, passando per un tratto della Corona di Delizie e della ciclovia lungo il Sangone.
Orario: 10:00 – 18:00
Percorso: 48,2 km
Ritrovo: Piazza Carlo Felice (fronte Porta Nuova)

13/04/2024 – Pedalata in Rosa

In vista della tappa del Giro d’Italia del 4 maggio 2024 con partenza da Venaria Reale e arrivo a Torino, pedaleremo verso la Reggia di Venaria ed il parco della Mandria, seguendo un tratto della Corona di Delizie.
Orario: 10:00 – 18:00
Percorso: 45 km
Ritrovo: Piazza Carlo Felice (fronte Porta Nuova)

20/04/2024 – Pedalata in Lilla (in collaborazione con MyFamilyBike e CCPink)

In occasione di Bike Experience – Festival del cicloturismo in Piemonte ci uniremo
alla Pedalata in Lilla in direzione della Reggia di Stupinigi: un itinerario nel parco del Po piemontese per promuovere un ciclismo in cui le donne sono protagoniste.
In collaborazione con MyFamilyBike e CCPink.
Orario: 14:00 – 17:00
Percorso: 40 km
Ritrovo: Parco delle Vallere

19/05/2024 – Orti urbani (Spring edition)

Attraverseremo ciclabili e parchi di Torino per raggiungere alcuni degli orti urbani che fanno parte della rete ORME ETS – ORTI METROPOLITANI dove saremo accolti da rappresentanti delle diverse realtà, che ci racconteranno come sono nati e come funzionano questi luoghi di verde urbano.
Orario: 10:00 – 18:00
Percorso: 34,2 km
Ritrovo: Piazza Carlo Felice (fronte Porta Nuova)

14/06/2024 – Pedalata notturna

Una pedalata nel verde lungo le sponde del Po in direzione San Mauro. Faremo una sosta a metà percorso per cenare e brindare all’arrivo dell’estate per poi rientrare a Torino al chiaro di luna (e di luci bici!).
Orario: 19:00 – 24:00
Percorso: 34 km
Ritrovo: Arco del Valentino

06/07/2024 – Pedalata sonora

Pedaleremo in direzione Riva presso Chieri dove faremo tappa al Museo del Paesaggio Sonoro per poi proseguire verso Poirino per un rinfrescante gelato all’Agrigelateria San Pé.
Orario: 10:00 – 19:00
Percorso: 64,6 km
Ritrovo: Piazza Carlo Felice (fronte Porta Nuova)

Tutti i percorsi sono adatti a chi:

  • ha una bici comoda e con i cambi
  • ha dimestichezza con il proprio mezzo
  • non ha ancora avuto l’occasione di sperimentare un giro pianeggiante e senza difficoltà tecniche, ma con un discreto numero di chilometri (circa 40)

Per partecipare è previsto un piccolo contributo per coprire le spese di assicurazione e sostenere l’associazione.

Ma non finisce qui!

Altre pedalate sono in via di definizione e saranno aggiunte al calendario una volta confermate. A ogni pedalata corrisponderà un evento con una comunicazione ad hoc e relativo modulo d’iscrizione, che pubblicheremo indicativamente una decina di giorni prima della pedalata.

Stay tuned!

23/03/2024 Una città per bambine e bambini

Azioni per un’aria più sana, strade più sicure, bambinə più liberə e felici. Come costruire strade per giocare e per vivere, tutte e tutti, un evento organizzato da Fiab Torino Bike Pride, Comitato Torino Respira e Comitato provinciale UNICEF Torino

Sabato 23 marzo, ore 10-12
Biblioteca Italo Calvino (Lungo Dora Agrigento 94, Torino)

** Bambini e bambine sono benvenuti. Sarà a loro disposizione la sala letture al primo piano per leggere in autonomia o in compagnia!**

Aiutaci a diffondere l’evento, qui trovi le grafiche

“La città è nata in origine come luogo di incontro e di scambio. Negli ultimi decenni ha scelto come suo referente e parametro il cittadino forte: maschio, adulto e lavoratore, diventando ostile per le categorie deboli degli anziani, degli handicappati, dei poveri e soprattutto dei bambini. L’automobile, giocattolo preferito di quel cittadino privilegiato, è diventata la vera padrona delle città compromettendone la salute, l’estetica e la mobilità”, queste parole utilizzate dal pedagogista Francesco Tonucci nel 1996 nel suo libro “La città dei bambini” sono ancora attuali.

Secondo i dati del monitoraggio “Che aria tira?” del Comitato Torino Respira, tutte le 133 scuole analizzate hanno rilevato valori di NO2 superiori ai criteri dell’OMS, mentre il 10% delle scuole ha valori superiori al limite di legge. Questo vuol dire che quasi la totalità dei bambini e delle bambine respira ogni giorno aria malsana, con conseguenze dannose per la loro salute e la loro crescita.

Anche la modalità con cui ad oggi i bambini e le bambine raggiungono le scuole è spesso insostenibile: in auto anche per tragitti di pochi chilometri, se non per qualche centinaio di metri, causa stessa di ingorghi, rischio di collisioni e aria malsana.

La mobilità attiva, a piedi e in bici, rappresenta una soluzione ideale per la salute dei ragazzi e delle ragazze, per lo sviluppo della loro capacità di orientamento e di indipendenza, favorendo occasioni di incontro e di gioco.
Per farlo, servono però spazi adeguati – come le strade scolastiche – politiche e infrastrutture di incentivo alla mobilità attiva – come piste ciclabili, strade con moderazione e controllo della velocità – campagne di comunicazione e sensibilizzazione nei confronti delle famiglie e del personale scolastico.

L’obiettivo è rendere Torino una città per bambine e bambini, perché una città in cui i bambini possono crescere felici e in sicurezza è una città a misura di tutte le persone.

Al fine di condividere informazioni, strumenti e favorire la collaborazione tra realtà cittadine, Fiab Torino Bike Pride, Comitato Torino Respira e Comitato provinciale Unicef Torino organizzano una mattinata di confronto dedicata a genitori, insegnanti, operatori e amministrazioni.

**PROGRAMMA**
– Che aria respiriamo a scuola, Roberto Mezzalama, Comitato Torino Respira
– Lo spazio pubblico davanti alle scuole, com’è e come si può cambiare, M Cristina Caimotto, Fiab Torino Bike Pride
– La salute delle bambine e dei bambini, Antonio Sgroi, Comitato provinciale Unicef Torino
– Città 30 e le strade attorno alle scuole, Ammj Traore, Fiab Torino Bike Pride
– A che punto siamo con le strade scolastiche a Torino, Diego Vezza, Consulta della Mobilità ciclistica e della moderazione del traffico
– Brevi interventi su grandi azioni (in via di definizione):
* Delibera per la chiusura temporanea delle strade
* Borgo San Paolo, dal bike to school a proposte per la scuola e il quartiere, Sonia Gentile, genitore
* Una mobilitazione dal basso in via Cecchi, Elisabetta Tramacere, “Insieme”, Associazione dei genitori della scuola dell’infanzia Chagall di via Cecchi
* I patti di collaborazione
* Attività di educazione nelle scuole, Margherita Redavid, insegnante
* Piazze scolastiche e urbanismo tattico, Mario Bellinzona, Laqup
* Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole, Mauro Beano, Benvenuti in Italia

Introduzione e moderazione: Elisa Gallo, Fiab, e Laura Ferrero, Fiab Torino Bike Pride

12/03/2024 Torino dice Stop al Nuovo Codice della Strage

La sicurezza stradale ha un’altra direzione. Mobilitazioni contro la revisione del Codice della Strada proposta dal MIT. La richiesta: sicurezza delle persone e città più vivibili al primo posto.

Torino
martedì 12 marzo, h. 7.30
Porta Nuova (Lato Piazza Carlo Felice)

Torino si mobilita, insieme a tante altre città in Italia, per fermare la revisione del Codice della Strada proposta dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti che sarà discussa nei prossimi giorni in Parlamento e ribadire “Stop al Nuovo Codice della Strage”.

Appuntamento: martedì 12 marzo, dalle ore 7:30 alle 10:30 a Porta Nuova (banchina lato di Piazza Carlo Felice). L’invito è a tutte e tutti di aderire partecipando alla mobilitazione a piedi, con la propria bici o il proprio mezzo di micromobilità e sostenibile.

3.159 sono le persone morte in collisioni sulle strade nel 2022, con un aumento del 9% rispetto al 2021 e solo una leggera diminuzione rispetto al 2019. 223.475 sono stati i feriti. Il 73% delle collisioni avviene in ambito urbano. L’assenza di sicurezza stradale è la prima causa di morte per le e i giovani sotto i trent’anni.

Una situazione, quella italiana, che è un’anomalia in Europa: se in Gran Bretagna i morti in strada per milione di abitanti sono 26, in Germania 34, in Spagna 36, in Italia siamo a 53 (Fonte: Commissione Europea 2022), dato in crescita rispetto all’anno precedente.

Le principali cause di morte sono (secondo l’Istat) l’eccesso di velocità, la guida distratta e la mancata precedenza ai pedoni sugli attraversamenti.

Queste cause non vengono prese in considerazione dalla riforma del Codice della Strada voluta dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti che sarà discussa nei prossimi giorni in Parlamento.

La riforma viene proposta “per salvare vite in strada”, ma nella sostanza prefigura il persistere della strage. Infatti, limita pesantemente l’autonomia di azione delle amministrazioni comunali, attacca e depotenzia ZTL, aree pedonali, sosta regolamentata, controlli elettronici e mobilità ciclistica. Misure che ci allontanano dagli obiettivi del Piano Sicurezza Stradale 2030.

La proposta di riforma da una parte promuove “misure-vetrina”, come l’inasprimento di alcune pene o l’alleggerimento delle limitazioni ai neopatentati, e dall’altra strizza l’occhio a chi vìola sistematicamente le regole. Vengono meno i presupposti per la tutela di chi è più vulnerabile e si indebolisce la convivenza tra i diversi utenti della città. Misure inefficaci e dannose che non migliorano le norme attuali e addirittura vanno ad aggravare la situazione, poiché non agiscono sulle cause della strage e sulla prevenzione.

La richiesta è una: città vivibili e strade sicure, la sicurezza stradale ha un’altra direzione.

Serve un approccio scientifico e sistemico: agendo sulla moderazione della velocità, non solo attraverso i limiti ma anche con controlli e ridisegno dello spazio pubblico.

Occorre realizzare interventi normativi a favore della mobilità attiva e del potenziamento del trasporto pubblico, e agevolare percorsi verso le città 30, prendendo esempio da Bologna.

“Stop al Nuovo Codice della Strage è una mobilitazione che parte dalla piattaforma #Città30Subito[1]  a cui si uniscono numerose associazioni e attiviste/i di tutta Italia.

Per conoscere il calendario delle mobilitazioni “Stop al Nuovo Codice della Strage” in programma in tutta Italia  consultare la pagina dedicata, in continuo aggiornamento .

QUI per approfondire le norme pericolose per la sicurezza della riforma del Codice della strada.

Grafiche – Stop al Nuovo Codice della Strage

La mobilitazione torinese è organizzata da “Torino 30”, campagna di sensibilizzazione sui benefici di Città 30 promossa da FIAB Torino Bike Pride, Fridays For Future Torino, Future Parade, Acmos, FIAB Torino Bici & Dintorni, Eco dalle Citta’, Toroller Collective, Extinction Rebellion Torino, Legambiente Metropolitano, Legambiente Molecola, Legambiente Piemonte  e Valle d’Aosta, Legambiente GreenTO, Live the bike, Ecoborgo Campidoglio, Comitato Torino Respira.

 

22/11/2023 Un campanello per la scuola e le strade sicure

 

Il 22 novembre 2023, è la VIII Giornata Nazionale per la Sicurezza nelle scuole e anche quest’anno FIAB Torino Bike Pride aderisce all’iniziativa per ricordare l’importanza della sicurezza per studenti e studentesse nel tragitto casa-scuola, del ruolo educativo e per la salute dell’uso della bicicletta come mezzo di trasporto e della creazione delle strade scolastiche per garantire spazi sicuri e di gioco davanti alle scuole.

Mercoledì 22 novembre, suoneremo quindi un campanello d’allarme per riportare l’attenzione sul diritto degli studenti e delle studentesse ad avere scuole sicure e aria pulita intorno agli edifici scolastici.

Già l’anno scorso abbiamo dedicato il 22 novembre a questo tema, ma i recenti dati messi a disposizione dal Comitato Torino Respira ci restituiscono una situazione poco confortante: in tutte le 133 scuole torinesi campionate, il valore del biossido di azoto è oltre quello raccomandato dall’Organizzazione mondiale della Sanità e in una su 10 supera i limiti di legge.

Vogliamo, quindi, che le istituzioni preposte mettano in atto azioni concrete per tutelare la salute e il benessere degli studenti e delle studentesse, mettendo al centro l’importanza della mobilità attiva casa-scuola e creando contesti favorevoli all’uso della bicicletta nel Bike-to-school.

Vogliamo inoltre che la sicurezza scolastica torni una priorità della politica locale e nazionale, mentre osserviamo un progressivo disinteresse istituzionale intorno al tema. Abbiamo di fronte una straordinaria possibilità per la messa in sicurezza, l’ammodernamento e l’efficientamento energetico dei plessi scolastici, grazie ai fondi del PNRR e non vogliamo che questa occasione venga sprecata.

Il 22 novembre 2023 celebra con noi la Giornata Nazionale per la sicurezza nelle scuole e unisciti alla staffetta in bicicletta tra le scuole di Torino.
Porta con te un campanello per suonare l’allarme intorno al tema della sicurezza scolastica

 

Programma della giornata:
Ore 9,00 – Liceo Cattaneo di Via Sostegno, 41/10
Assemblea “La scuola sicura” con le istituzioni e le organizzazioni che si occupano di sicurezza scolastica per fare il punto della situazione e stabilire gli obiettivi futuri.

Ore 10,30 partenza del corteo in bicicletta fino ai Giardini Vito Scafidi, passando dalle scuole che hanno aderito all’iniziativa: Liceo Cavour, IIS Avogadro, Liceo Gioberti – Palazzo Nuovo. In seguito percorreremo insieme Corso Casale fino ai Giardini Vito Scafidi.

Una parte del corteo parte da Settimo Torinese (TO) alle ore 10.00, davanti all’ IIS Galileo Ferraris – Via Don Carlo Gnocchi 2/A, per unirsi alla staffetta principale in Corso Casale, a Torino.

Alle 10,30 – in contemporanea con la partenza del corteo –  chiediamo a tutte le scuole di organizzare un’azione in strada per testimoniare l’urgenza della sicurezza scolastica e chiedere alle istituzioni “aria pulita” intorno agli edifici scolastici.

Ore 13,00 arrivo del corteo ai Giardini Vito Scafidi di Piazza Chiaves, Torino, per deporre un fiore sotto la targa che lo ricorda e per un momento di raccoglimento per ricordare tutte le vittime dell’edilizia scolastica. Quest’anno un pensiero particolare andrà a Emilia Maidaska, la studentessa ucraina investita in corso Casale, a Torino, mentre si recava a scuola.

Liniziativa è promossa dal Fondo Vito Scafidi in collaborazione con la Fondazione Benvenuti in ItaliaACMOSLibera PiemonteFridays For Future TorinoTorino RespiraFuture Parade, FIAB Torino Bici e DintorniFiab Torino Bike PrideToroller Collective, Progetto Ven-Velo, Associazione Jonathan, LegambienteLegambiente Metropolitano, Cittadinanza Attiva,  Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, con il patrocinio della Città di Torino e della Città Metropolitana di Torino.

Verso il 22 novembre
In avvicinamento al 22 novembre – VIII giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole, sono diverse le iniziative di sensibilizzazione sul tema. Scarica il PDF con il programma completo delle iniziative previste qui.

Il 22 novembre
La Giornata Nazionale per la Sicurezza nelle Scuole, in ricordo di Vito Scafidi; degli studenti e delle studentesse della Casa dello Studente de l’Aquila; dei bambini e delle bambine di San Giuliano di Puglia e di tutti gli studenti e le studentesse rimast3 ferit3 a scuola è celebrata ogni anno il 22 novembre.
La data è stata istituita con la legge legge 107/2015 nel giorno dell’anniversario della morte di Vito Scafidi: il diciassettenne che perse la vita il 22 novembre del 2008 mentre si trovava a scuola, il Liceo Darwin Rivoli (TO), a causa del crollo di un controsoffitto.
Dal 2015 il Fondo Vito Scafidi lavora per promuovere il tema della sicurezza scolastica tra i giovani, gli insegnanti, il personale scolastico e nell’opinione pubblica. Interloquisce con i rappresentanti della politica perchè vengano investiti fondi ed energie per rendere le scuole sicure, tecnologiche e belle, oltre a spingere per creare le condizioni affinchè a scuola si instaurino relazioni sane in un ambiente altrettanto sano.

24/11/2023 Una laurea per Gabriele

Il Politecnico di Torino ha attribuito la Laurea Magistrale in Pianificazione territoriale, urbanistica e paesaggistico-ambientale a Gabriele Del Carlo e un Attestato di stima e riconoscenza alla memoria a Velio Coviello, tragicamente scomparsi nell’aprile di quest’anno in un incidente di montagna.

La Cerimonia avverrà il 24 novembre alle ore 10 al Castello del Valentino. Qui il programma

L’ingresso sarà limitato.

Sarà possibile seguire la diretta della cerimonia, a partire dalle ore 10, sui canali social di Fiab Torino Bike Pride.